Piccole impronte

Elio va al nido

Scritto da admin il 4 mag, 2011 in Essere genitori, Piccole impronte | 4 commenti

Elio va al nido

Devo premettere che la mia condizione, per molti versi può dirsi “privilegiata”, anche se questo “privilegio” è frutto di scelte personali non sempre facili né prive di conseguenze. È estate e con la mia amica e “collega” (insegniamo yoga nello stesso centro) stiamo facendo il piano dei corsi per l’anno prossimo. Elio ha sedici mesi e fino ad ora è stato con me durante il giorno e con il suo babbo dal tardo pomeriggio a sera inoltrata. Io ho ripreso un numero limi- tato di corsi serali fin da quando lui aveva sei mesi, e Guido, avendo un’attività in proprio, ha potuto...

Read More

La nascita di Simone

Scritto da admin il 4 mag, 2011 in Il mio parto, Piccole impronte | 1 commento

La nascita di Simone

Erica ed io, amiche fin da ragazze… Vite intrecciate in più e più passaggi; quanto… tanto di condiviso ed ora anche questa esperienza: la sua gravidanza, il parto a casa, la nascita di Simone. Quando Erica aveva iniziato a parlarmi di questo crescente desiderio di partorire a casa, sentivo come se stes- se sempre più contattando una parte essenziale del Femminile, un coraggio e una forza innata nella donna, come un “So che potrei farlo ovun- que, perché ciò che sta per accadere è quanto di più naturale”. Sì, a casa; pensavo che fosse piccolo quel bilocale per una...

Read More

Il papozzo

Scritto da admin il 4 mag, 2011 in La rubrica del babbo, Piccole impronte | 0 commenti

Il papozzo

Mi hanno sempre lasciato addosso brutte sensazioni gli ospedali: come pensare che potesse essere proprio un ospedale il posto migliore dove accogliere un nuovo arrivato? Quando io e Lucia ci siamo trovati a dover immaginare come volevamo accogliere il nostro cucciolo siamo partiti dalla consapevolezza che nelle abitudini del nostro mondo ricco e tranquillo c’era qualcosa che non andava. Per me nel corso dei nove mesi questa unica certezza ha preso sempre più forma, soprattutto grazie a Lucia, nella quale ho visto crescere l’istinto materno, ho visto cambiare il suo corpo per accogliere...

Read More

La comunità delle mamme

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Piccole impronte | 0 commenti

La comunità delle mamme

Che bello! Dopo tanta attesa ecco un ritardo del ciclo. Test di gravidanza: positivo. Ero al settimo cielo. Fino a che la notizia rimase in famiglia (sei settimane) tutto bene, anche fisica- mente tutto a posto: niente nausee, stanchezza sì ma una grande vitalità sprizzava dai miei pori. Quando la notizia si sparse, insieme alle felicita- zioni arrivarono anche i consigli: «l’acido folico l’hai preso? Le analisi le hai fatte? L’ecografia? Dal ginecologo sei andata? Cosa ha detto? L’amniocentesi?». Ogni volta mi sentivo a disagio. Ero molto inesperta, questo sì, come tutti coloro...

Read More

La gravidanza consapevole

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Il mio parto, Piccole impronte | 0 commenti

La gravidanza consapevole

Epopea della coscienza nella scelta su come partorire Nell’ambito della discussione su parto, nascita e, più in generale, sull’esperienza della gestazione non esiste solo il massiccio problema della medicalizzazione esasperata da parte di medici e strutture, ma anche, seppur in minima parte, quello più sottile del rischio ideologico nell’approccio cosiddetto “naturale”. In questo termine, oggi così abusato e inflazionato in ogni campo, possono rientrare, per quel che riguarda la gravidanza, aspetti molteplici: dal depennamento degli esami di routine alla scelta di partorire in...

Read More

Nascere insieme

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Essere genitori, Piccole impronte | 0 commenti

Nascere insieme

di Lucia Galluzzo Alla nascita di Arturo siamo nati in due: lui che certamente è il vero protagonista della sua nascita e che dunque ha per la prima volta visto la luce e io che, con un ruolo minore, sono nata come madre. In questi primi mesi insieme, mentre lui cresce e scopre un’infinità di cose, io cerco di scoprire e costruire il mio ruolo di mamma; è un ruolo che amalgama in sé la mia storia passata con la mia presente e per questo è assolutamente nuovo ed eccitante… talvolta faticoso talaltra meraviglioso e calmo… procedo a salti… ci sono passi traballanti pieni...

Read More

Signora, non spinga!

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Articolo scientifico, Piccole impronte | 173 commenti

Incitare la donna a spingere non accorcia in maniera significativa il periodo espulsivo. Le ultime evidenze scientifiche suggeriscono che incitare una donna a spingere attivamente in travaglio non incide, in maniera significativa, sulla durata del periodo espulsivo, però può causare problemi di salute. I medici dell’Università del Texas hanno trovato che la spinta sponta- nea era in realtà collegata solo ad un lieve aumento della durata del travaglio. A distanza di tempo, le donne che sono state incitate a spingere, hanno evidenziato un aumento di problemi alla vescica. Lo studio...

Read More

Un parto ospedaliero

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Le emozioni dell'ostetrica, Piccole impronte | 5 commenti

Un parto ospedaliero

Sara e Giorgio (nomi inventati) sono in attesa del loro primo bambino/a. La gravidanza di Sara procede bene, la coppia è molto attiva, frequenta il mio corso di preparazione al parto, il corso della ASL, si fa seguire in gravidanza da me e da un ginecologo, diciamo pro-naturale. Durante il percorso in gravidanza la coppia si fa un’idea precisa sul modo con cui vuole vivere la nascita del bambino. Scrive anche un “Piano del Parto” piuttosto dettagliato e lo fa mettere nella cartella aperta nell’ospedale dove Sara andrà a partorire. La scelta è di fare il travaglio nell’intimità...

Read More

Sono nonna!

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in La rubrica dei nonni, Piccole impronte | 0 commenti

Quando mia figlia Valeria, pochi giorni prima della nascita di Elio, mi comunicò la sua decisione, presa di comune accordo con Guido, di partorire in casa, non rimasi sorpresa (quali sorprese può mai riservare una figlia che già anni prima ti ha comunicato la sua decisione di andare in America… in barca!) solo leggermente preoccupata, ma fondamentalmente contenta e serena, fiduciosa che le cose sarebbero andate per il meglio, dato che la sua gravidanza era stata buona, e avevo avuto modo di conoscere le due ostetriche che l’avrebbero seguita nel parto e che mi erano apparse...

Read More

Prendere la medicina o curarsi

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Ce l'ho fatta, Piccole impronte | 1 commento

di Stefania Bottega Ho 30 anni, sono sposata da due anni ed ho un posto di lavoro a tempo indeterminato (una vera fortuna al giorno d’oggi!). Sento che ci sono tutti gli ingredienti perché possa finalmente pensare ad un figlio nel mio futuro prossimo! Ne parlo con mio marito e siamo così entusiasti ed elettrizzati all’idea che pensiamo di festeggiare la decisione cenando e brindando in un ristorantino sperduto nella piana lucchese. Se ripenso adesso a quel moto impulsivo mi viene da sorridere visto che da allora, per circa un anno ho tribolato per riattivare il mio corpo che sembrava...

Read More

Le voci del nostro latte

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in L'allattamento, Piccole impronte | 0 commenti

Le voci del nostro latte

Intervento dell’associazione culturale “Le Dieci Lune” al convegno sull’allattamento tenutosi a S.Giuliano Terme (PI) il 5/11/2005 Non si può parlare dell’allattamento al seno come di un atto isolato dal resto del percorso gravidanza-parto- maternità. L’eredità Non siamo riuscite a parlare dell’allattamento senza raccontare le storie delle nostre gravidanze, le storie di nascita dei nostri figli ma anche le storie delle nostre mamme e delle nostre nonne. Come dice Valeria: Mi ricordo che alla fine della gravidanza, durante un pranzo familiare, qualcuno mi chiese se...

Read More

Il parto di Stefania

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Il mio parto, Piccole impronte | 1 commento

Il parto di Stefania

Sta suonando una campana lontano, un unico rintocco: è l’una di notte ed io sono qui sveglia come capita spesso negli ultimi tempi. Ma oggi è diverso, il risveglio non è stato dolce, un leggero batter d’ali che nell’immobilità del sonno ti chiama alla veglia. No, è stato piuttosto uno scossone, una specie di terremoto interno. Nella mia istantanea lucidità mi chiedo che cosa stai facendo…… come mai Giulia ti stai muovendo in modo così deciso? Sembra che improvvisamente lo spazio a disposizione non ti basti più, che le tue manine e i tuoi piedini vogliano riconoscere...

Read More

La scelta del luogo del parto

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in La rubrica del babbo, Piccole impronte | 0 commenti

La scelta del luogo del parto

Può succedere di tutto. O meglio, può accadere tutto in maniera diversa da come avevamo immaginato o programmato. Il corso alle “Dieci Lune” ci aveva preparato soprattutto a questo: bisogna aspettare, ascoltare e assecondare qualcosa che non si può controllare, qualcosa che procede seguendo le decisioni (non è la parola giusta, ma non ne trovo una migliore) della creatura nella pancia, della mamma, qualcosa che si sviluppa secondo la loro relazione. Avevamo deciso di provare il parto in casa. Dico “avevamo”, però la mia posizione era piuttosto di seguire le...

Read More

Corso pre e post parto

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in La mia gravidanza, Piccole impronte | 11 commenti

Corso pre e post parto

Negli ultimi anni fra le donne in gravidanza ha preso sempre più campo l’abitudine di frequentare i cosiddetti corsi preparto: sono normalmente corsi formati da circa otto incontri durante i quali gli argomenti trattati spaziano dalla preparazione al parto, alla visita dei reparti di maternità, fino all’allattamento e alla cura del bambino. Tutto questo in otto lezioni che solitamente si svolgono a partire dal settimo mese di gravidanza. A mio parere è importante frequentare il corso di preparazione al parto presso la A.S.L. della struttura ospedaliera dove si è deciso di partorire....

Read More

Matilde

Scritto da admin il 17 apr, 2011 in Ce l'ho fatta, Piccole impronte | 4 commenti

Matilde

Matilde è nata all’ospedale di Pontedera in una calda sera di giugno. E’ andato tutto come speravamo, Tommaso ed io abbiamo “partorito insieme”. Matilde si è attaccata subito al seno. L’indomani siamo tornati a casa. Polina veniva a visitarci tutti i giorni. Allattavo a richiesta. Tommaso cambiava il pannolino a Matilde, faceva la lavatrice e mi stava vicino. Eravamo felici. Dopo pochi giorni è arrivata la montata lattea, è stata una cosa esagerata, impressionante e anche molto dolorosa. E’ bastata una dormita più lunga della bimba e un po’ di...

Read More
Pagina 1 di 212